Vota il tuo quadro preferito!

Clicca sulle anteprime dei quadri per poterli guardare meglio.
Per votare il quadro selezionato clicca sul bottone “Vota questo quadro”.
È possibile esprimere un solo voto per ogni categoria:

I quadri della categoria giovani sono evidenziati dal bottone per votare di colore rosso.


Attenzione

  1. Votando online non sarà possibile votare nuovamente dalle postazioni o attraverso i QR Code disposti lungo il tappeto dei quadri.
  2. Da ogni dispositivo (telefono, tablet, pc) è possibile esprimere un solo voto (un voto per i professionisti e un voto per i giovani).

Galleria delle opere

N° 1 Titolo: Tu visiti la mia terra e la disseti

Artista: Antonio Cristalli

Descrizione: Nell’immagine scelta, Enea porta sulle spalle il padre Anchise mentre il figlio Ascanio li segue. La scena è tratta dal grande affresco di Raffaello Sanzio l’Incendio di Borgo del 1514. L’opera, che si inserisce nel più ampio contesto delle Stanze di Raffaello in Vaticano, fu voluta da papa Leone X. L’immagine è simbolo della continuità fra le generazioni, della forza e della fiducia nel futuro, nel solco della tradizione.  (Professionista)

N° 15 Titolo: VISITARE GLI INFERMI

Artista: Elisabetta Giannaccini

Descrizione: L'opera rappresenta la figlia di Giairo: Gesù è avvicinato da Giairo, «uno dei capi della sinagoga», che lo prega di guarire la figlia malata. Giunto a casa di Giairo, risuscita la ragazza, morta nel frattempo, nonostante i parenti della ragazza volessero convincere il padre a non disturbare più Gesù e schernissero lo stesso Cristo che asseriva che la fanciulla dormisse e andasse solo svegliata. Si tratta della riproduzione di una vetrata di una chiesa di Suffolk, che rappresenta la figlia di Giairo, nel momento in cui si risveglia. La sua colorazione in bianco nero fa da contrasto alla tunica di Gesù, intensamente colorata. Questo evidenzia ancora di più il contrasto fra la vita e la morte.  (Professionista)

N° 24 Titolo: \"...fui straniero e mi accoglieste\". (Matteo 25,

Artista: Emanuela Cerutti

Descrizione: Ispirandomi a: "egli ci visita e ci disseta attraverso il POVERO e i poveri crocefissi", ho elaborato il mio bozzetto pensando ad un tema attuale e parte del nostro quotidiano, ovvero quello dell'immigrazione. Poiché il Signore ci fa 'visita' attraverso il povero, in questo caso ho rappresentato una ragazza immigrata bisognosa di aiuto e accoglienza sullo sfondo di un mare e una barca, simbolo della sua terra e passato; a noi sta la scelta di ACCOGLIERE il povero, aprendo il nostro cuore.   (Professionista)

N° 26 Titolo: Ecco: sto alla porta e busso (Ap 3,20)

Artista: Martina Paolini

Descrizione: Se qualcuno ascolta la mia voce e mi apre la porta, io verrò da lui, cenerò con lui ed egli con me. Lo «stare alla porta» richiama in primo luogo il primato dell’iniziativa divina, ma richiama anche la vita del discepolo che ascolta e apre per vivere in intimità col Signore. Gesù non entra mai con la forza, non violenta la libertà di chi sta dietro la porta, ma si fa quasi mendicante, bussa come un povero che ha bisogna di qualcosa, mentre è lui che ha qualcosa da donare.  (Professionista)

N° 34 Titolo: Lasciate che i bambini vengano a me

Artista: Clelia Peverada

Descrizione: Gesu dice: "Lasciate che i bambini vengano a me, perché di essi è il Regno dei Cieli.". Con queste parole il Signore ci insegna che solo quando saremo umili, semplici e puri come un bambino potremo veramente accoglierlo nel nostro cuore. La parola accoglienza in questi ultimi periodi sempre essere stata dimenticata dalla nostra società e quest'opera vuole essere un invito ad ascoltare le parola del Santo Padre, ad aprire i nostri cuori come un bambino ed accogliere il diverso, il povero e l'emarginato come fosse un fratello.   (Professionista)

N° 36 Titolo: Una gioia speciale

Artista: Maurizio Cannizzo

Descrizione: "L'anima mia magnifica il Signore!": sono le parole del canto che sgorga dal cuore di Maria davanti ad Elisabetta. Maria è grande di fronte a Dio e di fronte a tutti gli uomini, infatti: "tutte le generazioni mi chiameranno beata", continua. Ma perché Maria è grande? Ce lo dice ancora lei, nel suo cantico: perché Dio "ha guardato all'umiltà della sua serva". Queste parole significano che la grandezza di Maria sta nell'essersi messa a disposizione di Dio, nell'essersi fatta serva per amore. La visita ad Elisabetta è un grande esempio di questo!  (Professionista)

N° 39 Titolo: IL DOVERE DI ACCOGLIERE

Artista: Omar Mohamed

Descrizione: Alla domanda “a chi rivolgere le nostre visite oggi?” sento di rispondere con quest’immagine di un soccorritore della sea watch che tiene tra le braccia un bambino africano, un dualismo sulla visita , se così possiamo chiamarla, di chi viene da lontano per cercare un futuro migliore che va instaurato nei bambini prima di tutto e la visita in noi del signore in quanto accogliere ed amare il prossimo tendendo la mano ed aprendo il cuore.  (Professionista)

N° 41 Titolo: Holy Family

Artista: Evgeniya Lefterova

Descrizione: In ogni cultura, in tutti i posti del mondo, la famiglia rimane il tempio che unisce le persone che fa sentire loro il significato della vita e sopporta i giudizi del tempo, continuando il genere. La famiglia è essere lì l’uno per l’altro. La famiglia è difendersi l’un l’altro. La famiglia è sostenersi l’un l’altro. La famiglia è non smettere mai di crederci. La famiglia è la scelta da amore… anche quando non ti piace. La famiglia è ricordare che la cosa più importante non è cosa ti separa, ma cosa ti lega. La famiglia è un dono di Dio.  (Professionista)

N° 42 Titolo: Faith (FEDE)

Artista: Nevena Lefterova

Descrizione: I più grandi segreti di un popolo sono tenuti nei propri racconti fatati. Il popolo dice cosa gli è successo. Se non possono spiegare qualcosa, la inventano d’oro o nera. Ma il loro nucleo rimane sempre per chi ha occhi per vedere. La verità è tradita dal popolo. Veramente, la parola affascinante è con grande forza – perché è a lungo custodita e porta la vecchia saggezza. Nella vecchia Fede popolare Bulgara, ci sono undici decreti bulgari. La chiesa ne ha presi molti e li ha impigliati nei suoi dieci comandamenti. L’undicesimo decreto esprime: “Onora la fede di tutti, anche se è estranea alla tua. È il più grande dei diritti di ogni persona.  (Professionista)

N° 43 Titolo: Angel

Artista: Nina Kovacheva

Descrizione: Una volta, volando sulla terra, l’angelo vide un uomo bisognoso di aiuto. Egli, naturalmente, discendeva sulla terra per aiutarlo. L’uomo lo ringraziò e ammirò le ali dell’angelo. E poi gli chiese di toccarle. L’angelo glielo lasciò fare. “Cosa sta succedendo?” pensò l’uomo. “Sono le tue ali” sentì una voce interna, “sì tu sei sempre stato un angelo, lo hai solo dimenticato, e i tuoi problemi ti sono stati dati in modo che le tue ali potessero crescere”.   (Professionista)

N° 45 Titolo: the lion and the lamb

Artista: Christine Edwards

Descrizione: Ho scelto di interpretare la 'visita' con il simbolismo di Il leone e l'Agnello, le rappresentazioni di Cristo come ha camminato tra noi e quando tornerà. La Bibbia ci dice che quando Gesù tornerà sulla terra, tutti quelli che erano nemici vivranno insieme in armonia. Il potente leone giace con gli agnelli. L'agnello rappresenta la dolcezza di Cristo e anche il sacrificio di Dio - ci ha dato il suo figlio per morire per i nostri peccati, il prezzo intimo. Il leone: la maestà e la forza di Cristo, per proteggere i deboli.  (Professionista)

N° 50 Titolo: Il messaggero di Dio

Artista: Sonia Pappacena

Descrizione: Come ci visita il Signore?La mia risposta è: attraverso gli angeli. Ed è cosi che nasce l'opera "il Messaggero di Dio", un piccolo angelo che si sporge e ci guarda attraverso una cornice. Gli angeli riferiscono la volontà di DIO, ci proteggono e ci guidano. Fanno parte della Creazione e fungono da mediani tra il mondo materiale e Dio. Furono gli angeli a presentarsi ad Abramo, Mosè e Maria...e numerose sono le visite da loro svolte per opera del Signore. Scendendo dall'alto portano echi di misericordia e sussurri d'amore. " Io, Gesù, ho mandato il mio angelo, per testimoniare a voi cose riguardo alle Chiese. Io sono la radice della stirpe di Davide, la stella radiosa del mattino".  (Professionista)

N° 51 Titolo: “La moltiplicazione dei pani e dei pesci”

Artista: Mario Romano

Descrizione: Il bozzetto intitolato “La moltiplicazione dei pani e dei pesci” raffigura il miracolo di Gesù che sfamò cinquemila uomini con cinque pani e due pesci, perchè il Vangelo di Giovanni riporta che cinque pani d'orzo e due piccoli pesci forniti da un ragazzo furono usati da Gesù per nutrire una moltitudine. Il bozzetto a un grande rilievo nell'ambiente artistico classico con risultati di eccezionale modernità. L'impostazione dinamica e scenografica, acquista libertà, semplicità e leggerezza per l'elaborato senza soluzione di continuità. In basso a sinistra notiamo le spighe di grano come simbolo cristiano di santa comunione nella chiesa cattolica. Lo sfondo è raffigurato da un albero e lo sfondo di colore celeste chiaro interpretato da pulizia di colori freddi.  (Professionista)

N° 53 Titolo: The Visit

Artista: Susana Masip Montares

Descrizione: Per il tema di quest'anno, "The visit", farò una versione (con il mio stile) di un dipinto esistente realizzato dal pittore preraffaellita britannico William Holman Hunt. Trovo veramente adeguato questo dipinto come l'immagine di Gesù è il personaggio principale nella composizione. La sua apparizione divina o resurrezione è rafforzata dall'arcobaleno nel paesaggio che, a mio parere, dà un senso poetico del fenomeno della visita e aggiunge gioia alla narrazione. Avere un paesaggio così grande mi permetterà di giocare con colori e profondità diversi, avendo come risultato una composizione bella e colorata, che sono sicuro che le persone di Noccera apprezzeranno guardare.  (Professionista)

N° 55 Titolo: ‘un raggio di sole è sufficiente per cancellare

Artista: Assunta Maria Albano

Descrizione: Dio, fondamenta del Mondo è rappresentato dal TAU. Il mondo viene illuminato dalla Luce del nostro Signore ma, da come possiamo notare, alcune parti sono chiare e rigogliose mentre altre scure ed aride. Perché? Dio con il suo Amore gratuito illumina tutta la terra, le parti chiare e rigogliose rappresentano coloro che hanno accolto Dio nel loro cuore mentre le parti scure ed aride rappresentano coloro che lo hanno rifiutato, scegliendo l’oscurità.  (Parrocchia)

N° 56 Titolo: Iddio è misericordioso e ascolterà la tua preghi

Artista: Debora Cuoti

Descrizione: l’incontro del Signore si manifesta attraverso la preghiera, l’Eucarestia e i poveri. La preghiera, ci ricorda il nostro essere fratelli, figli di Dio, chiamati a darci da fare perché non vi sia indifferenza nel fratello più povero e nell’anziano che non parla più. L’Eucarestia non dobbiamo dimenticare che è Gesù. E’ Lui l’alimento base per vivere bene. Ma spesso lo lasciamo da parte, per impegni ed altro. L’opera realizzata vuole dare una speranza di Fede, un desiderio di grande forza spirituale nel vivere meglio, il nostro commino con il Signore.  (Professionista)

N° 57 Titolo: Tu visiti la terra e la disseti

Artista: Simone Russo

Descrizione: Noi Abbiamo realizzato questo disegno partendo dal Salmo 64  “Tu visiti la terra e la disseti, la ricolmi di ricchezze. Il fiume di Dio è gonfio di acque; tu prepari il frumento per gli uomini”. “Il fiume di Dio”. Nel salmo sono accennati i vari aspetti con cui il Signore si manifesta nel mondo per dare risalto al grande amore di Dio per l’uomo. Il disegno rappresenta le mani di Dio unite mentre ci dona dell’acqua, simbolo della vita, da cui fuoriesce una singola goccia dove abbiamo deciso di rappresentare la terra, simbolo della nascita e della fertilità.  (Giovane)

N° 63 Titolo: Mosè e il roveto ardente

Artista: Gennaro Parlato

Descrizione: Descrizione: Per questa Manifestazione ho scelto di raffigurare una iconica scena biblica, nonchè uno dei simboli pasquali e cristiani per eccellenza: Il roveto ardente. In questa scena avviene la prima manifestazione di Jahvè a Mosè, la rivelazione mistica dell’Eterno, nella quale il Signore dichiara a Mosè il suo nome, la sua trascendenza, ed infine la missione che Mosè avrebbe avuto per salvare il suo popolo dall’oppressione d’Egitto. Il roveto simboleggia la grazia di Dio avversata dagli uomini: una grazia che mai va perduta come il roveto non si consuma pur in mezzo al fuoco, ed il popolo di Dio passa incolume attraverso le vicissitudini naturali.  (Professionista)

N° 64 Titolo: Al cuore degli uomini

Artista: Mandy Librizzi

Descrizione: Le nostre mani sono strumento delle nostre azioni. Una stretta di mano, una preghiera, una benedizione, un abbraccio… molte cose si possono fare con le mani. Noi possiamo essere uniti come le cinque dita della mano, tenere un cuore in mano, tendere la mano a chi è nel bisogno, prendere in mano la nostra vita o ancora la mano dell’amore della nostra vita. Noi valiamo quello che vale il nostro cuore ed esso è nelle nostre mani.  (Professionista)

N° 65 Titolo: Sant’Agostino di Cantebury con barcone

Artista: Maria Giovanna Ambrosone

Descrizione: “Tu visiti la terra e la disseti” (Sal 65, 10). Ho scelto di rappresentare Sant ‘ Agostino di Canterbury . Nel riprodurre questa icona ho deciso di cambiare il simbolo della chiesa che sorregge in mano e di mettere un barcone con gli immigrati. Come diceva Sant’Agostino: "Il mare è figura del mondo presente: amaro di salsedine, turbato da tempeste, ove gli uomini, con le loro cupidigie perverse e disordinate, divengono come i pesci che si divorano a vicenda. Guardate questo mare cattivo, questo mare amaro, crudele con i suoi flutti!… Non comportiamoci così, fratelli, perché il Signore è la speranza di tutti i confini della terra" (Esposizione sui Salmi II, Roma 1990, p. 475). Accogliamo tutti visitiamo queste persone che affrontano un viaggio chiamato speranza non siamo egoisti non creiamo barriere.   (Professionista)

N° 68 Titolo: Annuncio

Artista: Antonio D’Agnese

Descrizione: Quando una persona sceglie o incontra l’Arcangelo Gabriele come guida spirituale vuol dire che è giunto il momento di fare chiarezza nella propria vita e raggiungere un obiettivo importante. L’Arcangelo Gabriele, infatti, ha sempre avuto il compito di annunciatore e messaggero, ma anche di custode della creatività. L’Arcangelo Messaggero, non solo ti consiglia, ma ti ispira aprendo la tua mente a nuovi progetti e piani di comprensione, così che tu possa superare le prove e gli esami che la vita, attraverso la Legge della Sfida, ti pone di fronte ogni giorno. Inoltre se sei un messaggero, uno scrittore, un insegnante o un giornalista l’Arcangelo Comunicatore potrà risvegliare il ricordo dello Scopo della tua Vita. Gabriele è protettore di tutti i messaggeri e i comunicatori dei giorni nostri come i giornalisti, i blogger, gli scrittori, gli insegnanti e gli artisti.  (Professionista)

N° 71 Titolo: La ragazza afghana

Artista: Joseph Troia

Descrizione: Egli ci visita e ci disseta con IL POVERO. Ecco uno dei tre modi della visita presenti nel bando di partecipazione per il concorso. Nella nostra società l’empatia, la generosità, la compassione – tutti valori cristiani, presenti in tutto il messaggio dei Vangeli – sembrano scomparire sempre di più. Al loro posto si sono sostituiti i valori dell’individualismo, degli scopi e dei piaceri personali: l’altro non conta più niente, il più debole non è più qualcuno da aiutare, ma qualcuno da disprezzare e da usare di riflesso per sentirsi superiori. Io ho scelto di riprodurre La Ragazza afgana del fotografo Steve McCurry perché rappresenta un volto che arriva al cuore e che lo visita portando in dono i più autentici sentimenti cristiani.   (Professionista)